< >

Nale Pompeo

Cognome:
Nale
Nome:
Pompeo
Figlio di:
Giuseppe
Pseudonimo:
Visconti
Luogo e data di nascita:
Nato a Zevio (VR) il 12 marzo 1901
Origine sociale e percorso politico prima dell'arrivo in URSS:
Iscritto alla Gioventù Socialista, nel 1924 arriva in Francia, dove partecipa all'uccisione del fascista Petri. Ripara a Berlino, qui viene arrestato, ma attraverso il MOPR nel novembre 1924 espatria in URSS
Data dell'arrivo in URSS:
1924
Percorso politico e professionale in URSS:
Vive a Mosca nella casa dell'emigrato politico, quindi viene trasferito nella comune agricola italiana di Tresselišče presso Mosca. Nell'aprile 1926 il MOPR lo invia a Nikolaev a lavorare ai cantieri navali, ma viene presto licenziato. Nel luglio ritorna a Mosca e trova lavoro in un salumificio. Dal 1930 lavora all'Istituto di ricerche meccaniche (NAMI). Iscritto alla VKP(b) dal 1927, ne viene espulso nel 1933 per non aver pagato la quota. Nel dicembre 1933 arrestato con l'accusa di stupro e detenuto alla Taganka, poi liberato. Lavora in cementifici sul Volga, a Novobrjansk, presso Novosibirsk, in stabilimenti chimici nel Donbass e a Solikamsk, dal 1937 meccanico della funivia della miniera Lopatinskij, nel complesso chimico di Voskresensk. (regione di Mosca) Al momento dell'arresto vive con la moglie Valentina Mačina-Živejkovaja e il figlio Remo presso la miniera Lopatinskij, d.5/1.
Data, luogo e motivi dell'arresto:
Arrestato a Mosca il 5 dicembre 1937 con l'accusa di partecipazione a un'organizzazione controrivoluzionaria terroristica spionistica trockista-bordighista e partecipazione all'organizzazione di atti terroristici contro membri del Politbjuro e dello stato sovietico. Processato insieme a Silva e detenuto nel carcere della Taganka
Condanna:
Condannato alla pena di morte il 14 marzo 1938 dal Collegio militare della Corte Suprema dell'URSS, in base all'art. 58-6
Data, luogo e causa della morte:
Fucilato il 14 marzo 1938 a Butovo
Riabilitazione:
Riabilitato il 14 luglio 1956 dal Collegio Militare della Corte Suprema dell'URSS
Archivi:
GARF f. 10035 op. 1 d. P 26351, d. P-31289; Archiv Glavnoj Voennoj Prokuratury;CSPG, Fondo Masutti; ACS, CPC busta 3478