< >

Di Giovambattista Filippo

Cognome:
Di Giovambattista
Nome:
Filippo
Figlio di:
Paolo
Pseudonimo:
Luogo e data di nascita:
Nato a S. Vito Acquasanta (AP), il 6 gennaio 1896
Origine sociale e percorso politico prima dell'arrivo in URSS:
Di famiglia contadina, lavora come salariato. Nel 1913 emigra in Canada e da lì negli Stati Uniti, dove lavora saltuariamente. Nel 1924 si iscrive al partito comunista americano. Arrestato nel 1931 perché partecipa a uno sciopero a Pittsburgh, viene costretto a lasciare il paese. Il partito comunista americano lo aiuta a trasferirsi in URSS
Data dell'arrivo in URSS:
1932
Percorso politico e professionale in URSS:
Lavora come macchinista in una miniera del Donbass. Prende la cittadinanza sovietica. Nel 1936 si trasferisce a Mosca perché per ragioni di salute, non può continuare a lavorare in miniera. Grazie all'intervento del MOPR, riesce a trovare lavoro come addetto alla manutenzione dei motori in una fabbrica di Mosca
Data, luogo e motivi dell'arresto:
Arrestato il 12 marzo 1938 per spionaggio
Condanna:
Condannato a otto anni di reclusione il 26 maggio 1938 in base all'art. 58-6.. Viene inviato a Severo-Vostochnyj lager
Data, luogo e causa della morte:
Muore il 19 marzo 1940 nel lager per le sofferenze subite.
Liberazione:
Riabilitazione:
Riabilitato il 12 aprile 1956
Archivi:
Archiv upravlenija MVD po Magadanskoj Oblasti, sled; delo n. P-22927; FIG APC, 1921-1943, fasc. 1517; ACS, CPC busta 1814
Martirologi: