< >

Parini Paolo

Cognome:
Parini
Nome:
Paolo
Figlio di:
Jacopo
Luogo e data di nascita:
Nato a Char'kov nel 1875
Percorso politico e professionale in URSS:
Figlio di un musicista che si era trasferito a Char'kov nel 1870. Si trasferisce con la famiglia a Jalta, studia agraria. Nel 1900 si reca a Mosca, s'impiega in una casa editrice e poi come archivista in una banca. Nel 1917 si trasferisce con la moglie e i figli a Tuapse, dove lavora all'istituto di enologia; nel 1922 si trasferisce a Batumi, lavora al Centrosojuz, nel 1924 torna a Mosca. Dal 1930 lavora nella fabbrica "Točnost'" e compie viaggi in Francia e in Italia. Dal 1934 al 1940 ingegnere in diverse industrie vinicole di Mosca
Data, luogo e motivi dell'arresto:
Arrestato a Mosca il 1 ottobre 1941 per attività antisovietica e spionaggio e per avere parlato bene di Hitler in tempo di guerra. Resta in carcere prima alla Lubjanka, poi con l'avanzata tedesca è tradotto nella prigione n. 4 di Čistopole.
Condanna:
Il 10 gennaio 1942 è condannato alla pena di morte e alla confisca dei beni in base all'art. 58-10 p. 2. dal PP dell'OSO dell'UNKVD della Repubblica dei Tatari
Data, luogo e causa della morte:
Muore nel carcere n. 4 di Čistopole il 27 maggio 1942
Riabilitazione:
Riabilitato il 27 ottobre 1956
Archivi:
GARF f. 10035 d. P-10435