< >

Marchetti Vittorio

Cognome:
Marchetti
Nome:
Vittorio
Figlio di:
Carlo
Luogo e data di nascita:
Nato a Mosca nel 1870
Percorso politico e professionale in URSS:
Cittadino italiano. Figlio di Carlo Marchetti, cappellaio, giunto da giovane in Russia, dove aveva sposato una russa. Vittorio viene battezzato secondo il rito ortodosso e frequenta le scuole commerciali, per tre anni lavora alla "Mure e Merilise", quindi a ventitré anni s'impiega in un'agenzia bancaria di Mosca. Dopo il 1917 esegue lavori privati di corrispondenza commerciale e ragioneria, quindi è impiegato nella fabbrica "M.I. Tauber" (Società ottica), e si reca due volte per lavoro in Svezia
Data, luogo e motivi dell'arresto:
Arrestato il 28 gennaio 1920 dalla Čeka di Mosca, come ostaggio e come "straniero sospetto", poiché dal febbraio all'ottobre 1919 aveva ricevuto denaro dal governo italiano.
Liberazione:
Liberato dal carcere di Butyrki il 26 febbraio 1920
Archivi:
GARF, sled. delo n. P-37391