< >

Tlustos Ottocaro

Cognome:
Tlustos
Nome:
Ottocaro
Figlio di:
Lodovico
Luogo e data di nascita:
Nato a Trieste il 4 aprile 1913
Origine sociale e percorso politico prima dell'arrivo in URSS:
Iscritto alla FGCI. Si reca in Svizzera e in Francia, in Italia viene arrestato più volte. Nel 1931 emigra clandestinamente in Francia e di qui con l'aiuto del Partito in URSS.
Data dell'arrivo in URSS:
1931
Percorso politico e professionale in URSS:
Lavora come operaio specializzato nella fabbrica di automobili "Molotov" a Gor'kij. Sposa una russa impiegata nella stessa fabbrica da cui ha una figlia Ersilia. Si rifiuta di prendere la cittadinanza sovietica
Data, luogo e motivi dell'arresto:
Arrestato il 4 gennaio 1935 dall NKVD a Gor'kij, poi trasferito a Mosca alla Lubjanka e poi a Butyrki, dove è interrogato tre volte e processato insieme a Calligaris, Bellusich, Bernetich, Biondini, Gaggi e altri
Condanna:
Condannato il 4 marzo 1935 da una trojka dell'NKVD per attività controrivoluzionaria-trockista a tre anni di lager in Siberia o all'espulsione. Sceglie l'espulsione. Trattenuto in prigione, fa lo sciopero della fame e ottiene l'espulsione
Liberazione:
Liberato il 25 agosto 1935, raggiunge la Polonia e poi Praga, da dove tenta inutilmente di fare espatriare la moglie e la figlia. Il 12 febbraio 1937 si presenta alla frontiera di Tarvisio e chiede di poter rientrare in Italia

Riabilitazione:
Riabilitato il 22 agosto 1956
Archivi:
Archiv Glavnoj Voennoj Prokuratury; RGASPI f. 513 op. 2 d. 69, ACS CPC b.4431