< >

Perone Parodi Clementina

Cognome:
Perone Parodi
Nome:
Clementina
Figlio di:
Guglielmo
Luogo e data di nascita:
Nata a Torino il 9 luglio 1894
Origine sociale e percorso politico prima dell'arrivo in URSS:
Lavora in diverse fabbriche. Membro della Gioventù Socialista. Arrestata nel 1919 per aver partecipato ad una manifestazione, viene presto rilasciata, ma perde il lavoro. Nel 1921 si iscrive al PCI e nel 1923 raggiunge il marito in URSS
Data dell'arrivo in URSS:
1923
Percorso politico e professionale in URSS:
Membro del VKP (b), lavora come dattilografa alle edizioni dei lavoratori stranieri, "Inostrannyj Rabočij". Si trasferisce a Sebastopoli, torna a Mosca, lavora all'Università "Zapada". Tra il 1936 e il 1937 i dirigenti del PCI che lavorano alla Sezione Quadri del Comintern prendono più volte in esame il suo caso. Nel ricostruire la sua biografia e il suo percorso politico, la segnalano per i suoi legami con altri emigrati italiani considerati sospetti come Vincenzo Baccalà, Emilia Mariottini, Francesco Allegrezza, Emilio Guarnaschelli, Federico Matteuzzi
Data, luogo e motivi dell'arresto:
Arrestata nel 1938 per spionaggio, liberata subito dopo, di nuovo arrestata nel 1940 per spionaggio e attività controrivoluzionaria. Liberata nel 1947, è arrestata di nuovo nel 1948
Condanna:
Condannata a 8 anni di lavori forzati il 30 agosto 1940 per spionaggio. Sconta la pena al Severo-Pečorskij lager. Il 28 dicembre 1948 è inviata al confino perpetuo
Liberazione:
Liberata 3 volte. Nel 1953 dopo l'ultima liberazione rimane in Russia. Nel 1958 torna a Torino e muore nel 1964
Archivi:
GARF f. 10035 op. 1 d. P-31289,CA FSB,CSPG Fondo Masutti, FIG APC 1921-1943 fasc. 1513, FIG Fondo Robotti, ACS, CPC busta 3859