< >

Luchetta Giulio

Cognome:
Luchetta
Nome:
Giulio
Figlio di:
Domenico
Pseudonimo:
Meyer Leonard Antonovic'
Luogo e data di nascita:
Nato a Cantiano (PS) nel 1900
Origine sociale e percorso politico prima dell'arrivo in URSS:
Bracciante, iscritto al partito comunista. Nel 1922 emigra in Francia, si iscrive al partito comunista francese. Espulso dalla Francia, nel 1931 รจ inviato in URSS dal comitato centrale del PCd'I per frequentare la scuola di partito
Data dell'arrivo in URSS:
1931
Percorso politico e professionale in URSS:
In URSS assume il nome di Leonard Meyer. Frequenta la scuola di partito, e nel 1936 ottiene la cittadinanza sovietica. Sposa una russa, lavora dapprima a Gor'kij, in fabbrica, poi come operaio alla costruzione della metropolitana di Mosca. Nel 1936 i dirigenti del PCI che lavorano alla Sezione Quadri del Comintern prendono in esame il suo caso. Nel ricostruire la sua biografia e il suo percorso politico, lo segnalano come scontento e politicamente debole
Data, luogo e motivi dell'arresto:
Arrestato il 26 febbraio 1938 per aver scritto in Italia al fratello (Nazzareno Luchetta, noto esponente del PCI marchigiano) e rinchiuso nel carcere della Taganka. Accusato di "spionaggio a favore dell'Italia". Interrogato una prima volta il 9 marzo 1938, dichiara di essere stato reclutato da un agente dell'OVRA in Francia nel 1931 e di aver trasmesso informazioni allo spionaggio italiano dal 1932 al 1936
Condanna:
Condannato alla pena di morte il 10 ottobre 1938 da una trojka dell'UNKVD della Regione di Mosca,in base all'art. 58-6
Data, luogo e causa della morte:
Fucilato il 19 ottobre 1938 al Poligono di Butovo
Riabilitazione:
Riabilitato il 16 luglio 1956
Archivi:
GARF f. 10035 op. 1 d. P-29480; RGASPI f. 513 op. 2 d. 69; Archiv Glavnoj Voennoj Prokuratury ;FIG APC 1921-1943 fasc.1517; FIG Fondo Robotti
Martirologi:
Butovo