< >

Lucchesi Cafiero

Cognome:
Lucchesi
Nome:
Cafiero
Figlio di:
Aldino
Pseudonimo:
Luogo e data di nascita:
Nato a Prato (Fi) il 7 gennaio 1897
Origine sociale e percorso politico prima dell'arrivo in URSS:
Operaio, diserta dall'esercito e perciò nel 1918 è arrestato e condannato. Dopo la liberazione lavora in una fabbrica tessile a Prato. Membro della gioventù socialista dal 1912, ardito del popolo e iscritto al partito comunista dal 1921, viene coinvolto in scontri con i fascisti nel novembre 1921. Condannato all'ergastolo in contumacia, giunge in URSS nel 1922 come emigrato politico
Data dell'arrivo in URSS:
1922
Percorso politico e professionale in URSS:
Vive a Mosca, dove lavora come operaio specializzato in diverse fabbriche tessili e alimentari e come portiere. Tra il 1936 e il 1937 i dirigenti del PCI che lavorano alla Sezione Quadri del Komintern prendono più volte in esame il suo caso. Nel ricostruire la sua biografia e il suo percorso politico, essi lo segnalano come bordighista
Data, luogo e motivi dell'arresto:
Arrestato il 12 marzo 1938 a Mosca con l'accusa di attività spionistica a favore dell'Italia
Condanna:
Condannato alla pena di morte il 19 maggio 1938 dal PP del KNKVD e dalla Procura dell'URSS in base all'art. 58-6
Data, luogo e causa della morte:
Fucilato il 4 giugno 1938 al Poligono di Butovo
Liberazione:
Riabilitazione:
Riabilitato il 31 dicembre 1959
Archivi:
GARF f. 10035 op.1 d. P-63441; ACS CPC; CSPG Fondo Masutti
Martirologi:
Butovo