con il contributo della Fondazione Cariplo

Sei in » Letture

La bambina dell’Hotel Metropole

La bambina dell’Hotel Metropole

La memoria di un’infanzia sovietica a cavallo della seconda guerra mondiale in un quadro familiare ricco e stravagante.

L’eredità difficile di Maria ferretti

L’eredità difficile di Maria ferretti

Una selezione ragionata degli studi alle rivoluzioni russe del 1917, alla resistenza operaia di fronte all’industrializzazione forzata, alla genesi dello stalinismo e al sistema del Gulag.

Leningrado memorie di un assedio di Lidija Ginzburg

Leningrado memorie di un assedio di Lidija Ginzburg

Una straordinaria testimonianza sui novecento giorni dell’assedio di Leningrado, non solo un diario ma anche una riflessione filosofica sul comportamento dell’individuo

Catalogo sul Samizdat, curato da Komaromi e Kuzovkin

Catalogo sul Samizdat, curato da Komaromi e Kuzovkin

La più importante raccolta di documenti sulla storia del pensiero dissidente del secondo Novecento in Unione Sovietica

Besprizornye. Bambini randagi nella Russia sovietica di Luciano Mecacci

Besprizornye. Bambini randagi nella Russia sovietica di Luciano Mecacci

Besprizornye è il termine con cui venivano chiamati nella Russia postrivoluzionaria gli innumerevoli bambini e ragazzini rimasti orfani in seguito alla guerra.

Ritorno in Russia di Aleksandr Solzenicyn

Ritorno in Russia di Aleksandr Solzenicyn

Interventi introdotti da uno scritto del figlio Ermolaj e curati da Sergio Rapetti

Il lungo “inverno democratico” nella Russia di Putin

Il lungo “inverno democratico” nella Russia di Putin

La prima forma di giustizia è essere informati, e questo libro offre un esperienza condivisa, significativa per tutti

ADAMČIK. Un eroe neorealista nella Russia sovietica

ADAMČIK. Un eroe neorealista nella Russia sovietica

Rid Gračëv (1935-2004), prosatore, poeta e saggista, agli inizi de­gli anni Sessanta è una delle grandi promesse della letteratura di Leningrado

Viktor Nekrasov e l’Italia di Marco Sabbatini

Viktor Nekrasov e l’Italia di Marco Sabbatini

Uno scrittore sovietico nel dibattito culturale degli anni Cinquanta, una voce originale e indipendente nel panorama del disgelo chruscioviano

“Babij Jar” di Anatolij Kuznecov

“Babij Jar” di Anatolij Kuznecov

Settembre 1941: il burrone nei pressi di Kiev diventerà la tomba della popolazione ebraica, e poi di zingari, di attivisti sovietici, di nazionalisti ucraini…

« Pubblicazioni meno recenti   

“Babij Jar” di Anatolij Kuznecov